Le relazioni virtuali

L’adolescenza oggi è radicalmente diversa da quella che hanno vissuto i nostri genitori soprattutto grazie ai nuovi dispositivi di cui noi tutti oggi usufruiamo: gli smartphone.

Questi dispositivi però, oltre che grandi vantaggi, portano anche diversi svantaggi che ora andremo ad esporre:

I contatti sociali tra persone sono cambiati: negli ultimi anni il contatto umano si è ridotto notevolmente a causa dell’uso dei social; questi, infatti, vanno a sostituire sempre di più quelli che sono i rapporti reali. Inoltre a peggiorare ulteriormente la situazione è stata questa pandemia che ha colpito l’intero globo e che ha obbligato le persone ad avere rapporti solo tramite social network.

Oltre a ciò, anche la scuola ha subito diversi cambiamenti a causa della pandemia e le lezioni si sono trasferite su classi virtuali dando vita alle video-lezioni.

La situazione si protrae ormai da diversi mesi e la fine del tunnel appare ancora lontana perciò una domanda ci sorge spontanea: si può andare avanti solamente con relazioni a distanza? Le persone di fatto hanno bisogno del contatto umano, una persona ha bisogno di abbracci, sguardi e baci che tramite il display di un telefono o di un computer non possono esserci, manca completamente il linguaggio che viene unicamente dal corpo. Questo certamente può avere conseguenze negative sia sull’efficacia di un discorso sia sull’emotività di colui che parla.

Bisogna anche dire però che le relazioni a distanza danneggiano anche l’ambito lavorativo poiché, per convincere un cliente, occorrono anche una salda stretta di mano ed una postura fiera, armi che dietro ad uno schermo non si possono sfoggiare.

Dunque, per tutti i motivi elencati, è davvero difficile affrontare questa nuova realtà virtuale ed è sbagliato pensare che i giovani, essendo nati negli anni più fertili per la tecnologia, non risentano di questa situazione; sono anzi forse i giovani che più ci stanno rimettendo, poiché ora si stanno realmente rendendo conto di quale sia il valore di un bacio, di un abbraccio o di un contatto fisico, valore inestimabile e neanche lontanamente raggiunto da una relazione condotta dietro ad uno schermo.